25/07/07

Linguine risottate ai gamberi

Stavo giusto dicendo in qualche comment che le foto di sera non le faccio praticamente più, perché restano bruttine.
Però, in questo periodo, oltre a tanto pesce, la sera ho fatto diverse buone paste, e almeno una volevo postarla.
Eh sì perché solo ora ho scoperto la... pasta risottata!! Bella scoperta, direte voi, ma io non l'avevo mai provata e sono rimasta fulminata dal risultato. La pasta, soprattutto se artigianale e di buona qualità, assorbe perfettamente i sapori, e l'effetto risottato consente ai sughi di aderire perfettamente alla pasta.
Insomma, una figata che è diventata per me il must delle paste estive! Ovviamente, soprattutto con il pesce!
Per quanto riguarda la pasta, ho scoperto di recente il pastificio Morelli, antico pastificio toscano che dal 1860 continua a lavorare la pasta con tecniche artigianali (e con macchinari di inizio '900!!), che danno un risultato finale di primissima qualità.



Ingredienti: 250g di linguine al nero di seppia Morelli, 12 gamberi freschi, 12 pomodorini, vino bianco, 1 spicchio d'aglio, 1 peperoncino, basilico, olio evo, sale.

Pulite i gamberi lasciando solo la codina. Preparate un fumetto di pesce con le teste e i carapaci e mettetelo da parte. In una padella fate insaporire due cucchiaio d'olio buono con uno spicchio d'aglio e il peperoncino tritato, unite i gamberi e sfumate col vino bianco. Cuocete un paio di minuti, poi togliete i gamberi dalla padella e mettete al loro posto i pomodorini tagliati a metà con la parte tagliata rivolta verso il basso. Cuocete una decina di minuti a fuoco moderato senza farli bruciare. Poi spegnete il fuoco ed eliminate l'aglio. In una pentola d'acqua salata fate scottare le linguine per 2-3 minuti, mentre a parte fate scaldare il fumetto. Scolate le linguine e mettetele nella padella bagnandole con fumetto e portandole a cottura come fossero un risotto. Aggiustate eventualmente di sale. Unite solo all'ultimo i gamberi già scottati e un po' di basilico tritato.

7 commenti:

Gourmet ha detto...

Boniiiiiiiiiiii!!!!! Anzi boneeeeee!!!bacetti!!
p.s. che dici la foto è venuta bene! ;)

stelladisale ha detto...

buonissime sicuramente, la pasta la faccio spesso così, cotta metà lessata e metà in padella col sugo, ma mica lo sapevo che si chiamava risottata...

k ha detto...

@gourmet: visti i mezzi, in effetti è decente :))

@stelladisale: eh, infatti immaginavo che non fosse chissà quale novità, ma viene davvero bene, vero? :))

Kja ha detto...

La pasta risottata ti dara` grande soddisfazioni, io da un paio di anni mi diletto e devo dire che si possono fare degli abbinamenti meravigliosi. La tua versione mi ricorda una ricetta di Ciccio Sultano che credo mettesse anche una crema di peperoni. Se la ritrovo te la mando, se pensi che ti possa interessare.I pacchetini qui sotto sono puro food design :)

Jelly ha detto...

La pasta risottata mi è nuova...ma sembra un'idea moooolto interessante! La proverò.

Lory ha detto...

Ehiiii ma guarda chi si rivede..naa nn tu la pasta Morelli! ..ahahaha!
Ne facevo incetta quando lavoravo a Pisa...na bontà davvero!
Tutto bello come sempre,io aspetto sempre di provare nè!!!
:-)

k ha detto...

@kja: la ricetta di ciccio sultano mi interessa eccome! Se la trovi... grazie
:))

@jelly: prova, prova, è una figata!

@Loryyyyyyy!!!!!!!!
Eccoti che sei tornata! Ho mangiato pure quella al germe di grano, davvero buonissima. Adesso vado a vedere tutte le novità sul tuo blog :****