24/10/07

Baccalà con patate e peperoni

baccalapatatepeperoni

Finalmente, grazie a loste, sono riuscita a preparare il baccalà come si deve (grazie :-P). Che sul fatto che va cotto poco (al contrario di quello che suggeriscono molte ricette) c'ero arrivata anch'io, perché il pesce in generale vuole una cottura leggera, sennò diventa stopposo (oppure si squaglia, a seconda del tipo di cottura). Ma non essendo molto pratica di baccalà, l'altra volta era rimasto un po' troppo sapido. Un vero peccato, perché la ricetta di Viviana è davvero sfiziosa. Comunque questa volta, il mio filetto di baccalà (già ammollato) l'ho lasciato un paio d'ore sotto un filo d'acqua corrente. Nel frattempo ho preparato e cucinato le verdure, e ho aggiunto il baccalà solo negli ultimi minuti, dopo averlo leggermente infarinato e fatto dorare in poco olio.
Ecco la mia ricetta.

Ingredienti: 1 cipolla rossa, 3 patate, 1 peperone rosso e 1 giallo, peperoncino, 1 pomodoro, timo, una manciata di pinoli, 1 filetto di baccalà di circa 400g, farina, sale, olio evo.


Affettate sottilmente la cipolla e fatela appassire in una padella ampia con poco olio. Unite il peperoncino, le patate sbucciate e tagliate a fette, e il pomodoro sbollentato, pelato e fatto a tocchetti. Salate e cuocete finché le patate non saranno quasi cotte (io ho aggiunto un pochino di brodo vegetale).
Nel frattempo cuocete sulla fiamma i peperoni, poi togliete la pelle e tagliateli a striscioline. Uniteli alle patate insieme ai pinoli e al timo. Cuocete ancora per una decina di minuti, Aggiustate di sale e spegnete il fuoco.
Togliete la pelle e le lische al baccalà, che avrete lasciato un paio d'ore sotto un filo d'acqua corrente. Asciugate il filetto, tagliatelo a pezzetti e infarinateli. Fate cuocere il baccalà in una padella in cui avrete messo un cucchiaio d'olio evo. Dovete farlo dorare appena (qualche minuto per lato, a seconda dello spessore del filetto). Ora riaccendete il fuoco sotto le verdure e unite i pezzetti di baccalà. Cuocete per cinque minuti, impiattate e servite con un filo d'olio e altro timo fresco.

28 commenti:

stelladisale ha detto...

ecco un'altra cosa che non ho mai fatto, forse perchè anche io vedo sempre quelle ricette dove deve cuocere 4 ore... prima o poi proverò questa,
l'ho già detto che ho fatto il burro ieri?
ciao :-)

Dolcetto ha detto...

Dovrei proporre questa ricetta a mia suocera! E' veneta e quindi il baccalà è una sua specialità, ma in 10 anni l'ho sempre e solo mangiato in un unico modo: fatto con il latte... E' ora di cambiare!

Alex e Mari ha detto...

Uhh cosa darei ora per un piatto di questo baccalà! Stessa storia delle alicette! Ma a Natale mi rifaccio: i parenti fanno sempre il baccalà!!
E dopo aver letto il commento di Stella ho fatto il burro pure io :-)) Che cosa fantastica! Un bacione, Alex

k ha detto...

@stella: prova, è buono e dolce. Oppure puoi fare senza peperoni, con patate, olive, pinoli e prezzemolo :PP

@dolcetto: hihihi. Io non lo so fare col latte. Puoi chiedere a tua suocera la ricetta?

@alex: non sai quanto te lo farei assaggiare volentieri. io l'ho mangiato oggi, ed era buonissimo, ma so già che stasera qualcuno farà facce strane...
Il burro, lo faccio anch'io appena ricompro la panna. Invece ho fatto lo zenzero, ed è una figata! baci

lefrancbuveur ha detto...

una ricetta...portoghese, direi...

Viviana ha detto...

Ogni volta che sento parlare di baccalà mi accendo perchè lo adoro!!! Non lo mangio da tantissimo tempo, nonostante sia nella patria del baccalà qui si trova solo lo stoccafisso... ma la prossima volta che andrò a Palermo mi farò delle super scorpacciate!! Peperoni e patate poi.. uhhmmm
ciao :)

max - la piccola casa ha detto...

Interessante questo baccalà secondo te se usassi lo stecche la ricetta potrebbe andare bene lo stesso?

The Food Traveller ha detto...

lekker!!! O melgio, buonissimo. Io adoto il baccala con patate a peperoni !!!

Adrenalina ha detto...

Io non amo il baccalà, o meglio non amo quello che fino ad ora ho mangiato perchè vedendo questo tuo piattino invitante mi sale il sospetto che invece sia molto buono.
Da provare visto che in famiglia tutti lo adorano.

loste ha detto...

So' soddisfazioni, dì la verità, indovinare una ricetta, vero? Interessante i peperoni che mi fanno tornare a Setubal e quei pinoli che mi riportani in Toscana. Brava!
Loste

k ha detto...

@loste: sìii, in effetti questo piatto è riuscito molto bene. Ovviamente avere avere un buon baccalà e, soprattutto, dissalarlo a dovere, aiuta parecchio. Grazie ancora .-)

@adre: potresti provarla... e potrebbe piacerti (è piaciuto anche ad ema, che mi ha detto qualcosa tipo "gran piatto da ristorante!" Credo fosse un complimento... ma non sono sicura :-P

@max: secondo me sì, che poi io lo stocco non lo compro mai, e la fai magari mi ispiro pure io

@viviana: ma dai! non ci credo che da verona non trovi il baccalà... E il famoso baccalà alla veneta?

@lefranc: in effetti è più una ricetta multiregionale (leggi =inventata!) cmq spero questa primavera di andare in Portogallo a mangiarmi il baccalà!

adina ha detto...

beh, io da veneta, amo il baccalà in tutte le salse! potrei essere anche portoghese in effetti..:-) là lo cuociono in 365 modi, una per ogni giorno dell'anno. ma, ci credi?! non l'ho mai mai fatto! solo mangiato, col latte, da veneta, quello della mia mamma. :-) ciao!

k ha detto...

Ciao adina! Ma insomma, sei la terza veneta (d'origine o d'adozione) che commenta questo post... Ma qualcuna/o la ricetta del baccalà col latte me la dà???

elisa ha detto...

io non l'ho mai cucinato..ma lo fa mia mamma buonissimo coi pomodorini e scalogno..anche il tuo mi piace!

adina ha detto...

http://www.baccalaallavicentina.it/it/ricetta.htm vedi qua, è il sito ufficiale!!!! :-)

k ha detto...

@adina: grazie!!
certo che quattro ore e mezzo di cottura, sono tantine... Cambierà qualcosa perché si usa lo stoccafisso? Senti elena, che aspetto ha alla fine? non si scioglie? Ecco, forse, vorrei qualcuno che me lo facessi, prima di provare a farlo io...
cmq è interessante... col latte :-))

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

ciao, grazie di essere passata, i bicchieri da vino Ikea non mi si sono ancora rotti.. ma anche di quelli ne ho 6 e l'ikea più vicina è a circa 60km.. non ho voglia ne tempo di andarci.. ehh..gli amici pieni di manie... (anche mia sorella non mangia carne ma lei adora tutta la verdura, pochi problemi quindi)l'importante è che siano amici poi ci si adegua anche ai loro gusti!
Carino il tuo sito, anche questo baccalà!
Ti aggiungo tra gli "amici di fornello" almeno ti tengo d'occhio più facilmente!

ciaoo

Dolcezza ha detto...

bellissimo questo blog!!
un abbraccio!
Benedetta

adina ha detto...

katia, l'aspetto è una specie di poltiglia. nella pentola annega nel suo intingolo olioso e chiaro, alcuni ci mettono del pomodoro anche. poi lo versi nel piatto, accanto alla polentina calda e morbida, e pucci tutto insieme! una goduria sai? lo stoccafisso comprato come dice la ricetta è lungo da cuocere sì. in dialetto veneto si dice che deve "pipare", cioè sobbollire piano piano, girandolo più volte, sennò attacca, a fuoco lento... dovresti assaggiarlo sì! io pure cerco prima di assaggiare le cose nuove e poi provo a riprodurle.

k ha detto...

@elisa: grazie a te! Ti ho aggiunta tra i miei link. a presto!

@adina: ottima e dettagliata descrizione... Mi hai fatto venire fame. Sono curiosissima di assaggiarlo, anche se a genova non sarà facile.

@dolcezza: grazie! Ho visto il tuo... complimenti!

Cuocapercaso ha detto...

Buonissima ricetta, mi ispira tantissimo!!!

grazie e complimenti per il tuo bellissimo blog!!!

ciao


grazia

Lory ha detto...

Ciao puzzona!!!

anna ha detto...

Che bontà il baccala mi piace molto ma in casa è difficile che entri perchè al mio uomo non piace...cosa si fa per amore...baci

k ha detto...

LOOOOOOOORYYYYYY!!!! eccoti, ed era ora! Adesso vedi di rimetterti a cucinare, eh, che senza di te è una tristezza!!!


@cuocapercaso: grazie!! Ora vengo a curiosare :-P


@anna: capisco. Io lavoro sugli abbinamenti. Tipo che pesce + pasta o pesce + patate ho scoperto che funziona quasi con tutto. Chiamalo "contentino", però almeno riesco a fargli mangiare quasi qualunque pesce :-)

Lory ha detto...

Cucinare???
Mamma mia sapessi quanto si mangia male all'ospedale di Aosta,ne girati parecchi di ospedali,ma giuro una cosa così vergognosa mai vista ;-(
Però devo dire che per il resto,è una meraviglia ;-)
Ho in frigo un mega storione e un mega balbo pescati da papà,attendono un lettino...ahahah,uno di sicuro sarò di topinambur l'altro...nin'zo...Baci tesora!

Lory ha detto...

naturalemnte è il Barbo,nn balbo :-)

k ha detto...

Mai mangiati nessuno dei due... Io non conosco i pesci di fiume se non le trote. Ma i topinanbur.... uhhh che bontà! Nella mia scorsa vita li avevo ai lati dell'orto, tanto infestanti quanto buoni... Li adoro!!

Peter ha detto...

Ciao, volevo complimentarmi per il tuo blog. Veramente pulito e ricco di bellissime foto e descrizioni.
Mi sono permesso di aggiungerlo ai link del mio sitarello :)
Ciao

Peter