22/10/07

Bucatini alle alici piccanti

bucatinialicipiccanti

In questi giorni ho purtroppo poco tempo da dedicare alla cucina ma, visto che mangiare bisogna mangiare (e le pizze sotto casa fanno schifo, diciamolo), la soluzione è semplice quanto banale: pasta!

Personalmente, devo dire di non essere affatto un'amante incondizionata del piatto nazionale, forse a causa di qualche trauma infantile (la pasta a casa mia era sempre troppo cotta e si condiva esclusivamente col pomodoro o col pesto, e a me questa cosa annoiava mortalmente, visto che poi mia madre per altre cose è un'ottima cuoca!).
Però, facendo di necessità virtù, credo di aver tirato fuori alcuni primi veloci e interessanti, scegliendo come prima cosa una pasta di qualità. Eh sì, perché nelle ultime settimane per la pasta sto facendo un mutuo da EVO (un negozio del centro di Genova specializzato in paste, oli d'oliva e condimenti) ma devo dire che ne vale la pena, visto che (a parte qualche dolcetto) è l'unica cosa che metto in tavola. E quindi: paccheri di Gragnano, spaghetti alla chitarra Latini Senatore Cappelli, pennette Latini al farro e via così.
Tra i miei acquisti, a questo giro, c'era anche un bel pacco di bucatini Cocco, che ho deciso di condire con delle alici fresche e poche altre cose.

Ingredienti: 200g di bucatini Cocco, pangrattato, aglio, erbette fresche (basilico, prezzemolo, timo), peperoncino, olio evo ligure, alici fresche (diciamo 5 a testa, pulite), un limone biologico, sale.

Scaldate un paio di cucchiai d'olio in una grande padella, unite il pan grattato, l'aglio tritato, le erbette e la scorza di limone e fate dorare leggermente. Poi aggiungere le alici. Fate saltare un paio di minuti e spegnete il fuoco (le alici non saranno ancora completamente cotte). Salate e cospargete col peperoncino tritato. Cuocete i bucatini, scolateli e fateli saltare per un minuto nella padella con le alici, che a questo punto saranno cotte a puntino. Spegnete il fuoco e completate il piatto con il succo di limone e un po' di prezzemolo tritato. Impiattate e servite.
E' un piatto velocissimo e semplicissimo, ma è una delle migliori paste che ho mangiato ultimamente.

16 commenti:

Elisa ha detto...

Semplice, ma decisamente invitante...e` una pasta che faccio spesso quando ho fretta, ma alle alici non avevo mai pensato...non a quelle fresche almeno ;)

bian ha detto...

sono assolutamente d'accordo sulla necssità di prodotti di qualità...in quel caso, è giusto che la pasta faccia da protagonosta con un condimento il meno elaborato possibile...i tuoi bucatini saranno stati buonissimi...

Alex e Mari ha detto...

Pensa, in quest'angolo di terra sperduto non trovo la De Cecco, ma sono riuscita a trovare la pasta Cocco!! Mi piace molto questa versione con le alici fresche. Ciao, Alex

stelladisale ha detto...

non impazzisco per le alici fresche come tu non impazzisci per la bottarga, e ho appena messo on-line una cosa molto simile con la bottarga :-)
i sughi semplici sono i più buoni,
buona giornata!

Scribacchini ha detto...

Ecco, così va meglio! Quanto a Lory, oggi ora di pranzo o al massimo questa sera passo a trovarla. Magari con qualcosa di decente da mangiare :-) E le racconto tutto tutto tutto ;-)
Baci. Kat

k ha detto...

@elisa: sì, sì è buona e le alicette restano morbide e dolci... gnam!

@bian: infatti. Ovvio che se faccio una pasta al forno con la besciamella uso la pasta barilla .-P Però la differenza c'è, eccome! Purtroppo per le nostre tasche...

alex: e le alicette le trovi? :**

@stellina: nooo?? mamma, io le adoro, però è vero che a volte i gusti sono insondabili. Ma io con la bottarga sono testarda!

@kat: dalle un bacione grandissimo da parte mia!! che bello che ci sei tu con lei... grazie :-)))

adina ha detto...

bravissima che prendi queste paste, credo abbiano davvero una qualità superiore. ho acquistato degli straccetti cocco di recente (sagnarello di trito per la precisione, con crusca), semplicemnete conditi con buon olio e parmigiano. una go-du-ria!! non vedo l'ora che vieni! (che venga, lo so, ma che vieni mi dà il senso dell'amichevole!)

frank ha detto...

Io, a differenza di te, sono un vero amante della pasta. Proprio per questo capisco che, in certi casi, il condimento è attore non protagonista con il compito di esaltare il gusto della pasta. Non protagonista ma golosissimo lo stesso in questo caso :)

Ciao.

k ha detto...

@elena: sìììì!!! pure io non vedo l'ora!. direi che quella data va bene a tutti :-))

@frank: sì. Diciamo che un buon condimento riesce a mascherare una pasta non eccelsa, mentre una signora pasta necessita di poco per essere esaltata. Cmq il mio compare è come te, e adora qualsiasi pasta in ogni modo! ciao :-)

Adrenalina ha detto...

Io invece vivrei di pasta e quando è particolarmente buona di suo mi fa impazzire anche solo condita con un buon filo d'olio e una bella grattatina di formaggio.
la tua versione doveva essere veramente goduriosa :)

elisa ha detto...

semplice e veloce..fa al caso mio in questo periodo..sempre di corsa!!
Un bacio a te e uno a Lory..(magari tu la senti per telefono)..

Gloricetta ha detto...

Bellissimo piatto! Appena trovo delle alicette degne me lo preparo proprio.

lefrancbuveur ha detto...

ho postato qualcosa di simile sul mio blog ma con la colatura...

Alex e Mari ha detto...

È quello il problema .... trovo la pasta ma non le alicette :-(((
Baci, Alex

angie ha detto...

ciao K, ti ho appena conosciuta grazie a Lory...ed a cuochetta :)
Appetitosa la tua pasta!

k ha detto...

@angie: ciao, benvenuta e...grazie!

@alex: cmq la pasta cocco è buona anche senza acciughette. Basta come consolazione?

@lefranc: letto. Ottima!!

@glo: prova e dimmi che ne pensi... baci

@elisa: fatto! te l'ho salutata. Ma torna presto, e molto affamanata, mi pare...

@adre: io, in effetti, no ma il mio ex e il mio attuale fidanzato sono così. Quindi forse sono io la strana .-PP