07/03/08

Qualcosa di giallo

Premetto che io non festeggio l'8 marzo. Non faccio le cene con le amiche quel giorno, e se qualcuno si azzarda a regalarmi la mimosa – magari qualcuno che mi conosce poco – si becca un insulto. Che, se proprio mi vien voglia, la mimosa me la vado a prendere a casa dei miei in campagna, ma certo non l'8 marzo.
Detto questo, Fiordisale ci ha chiesto di postare per l'8 marzo qualcosa di giallo, non per festeggiare no, ma magari per riflettere simbolicamente tutte (e tutti) insieme su quanto sia ancora prevalentemente maschile e maschilista il mondo in cui viviamo, su quali soprusi devono ancora subire le donne sul lavoro, in famiglia, nella società in generale, e su quanto certe brutture e vessazioni, che ci sembrano appartenere a culture primitive e lontane, continuino a permeare invece la nostra quotidianità.
Certo, una o mille ricette in giallo non servono a cambiare le cose, e io ho accettato all'inizio l'invito di Fiore sopratutto come un gioco innocuo e "colorato" proposto da un'amica. Poi cucinando, e vedendo le prime ricette pubblicate sui blog (ma anche questo interessante post di Liuk che riprende la campagna di sensibilizzazione lanciata da Donna Moderna per dire NO alla violenza sulle donne) , mi sono detta che forse queste ricette sono un'occasione per discutere e fare il punto, in famiglia, col nostro compagno o con i nostri amici... E magari servono proprio per ricordare che non è certo con una festa che si fa qualcosa per cambiare il ruolo della donna nella nostra società.

curry di pesce 2

Curry di pesce allo yogurt

Ingredienti:
2 porri
2 patate
400g di pesce sfilettato (io avevo merluzzo e salmone)
1 cucchiaino ciascuno di: semi di senape, semi di cumino, curcuma, foglie di curry
2 cucchiaini di garam masala
1 peperoncino rosso secco (meglio sarebbe verde fresco)
1 pezzetto di zenzero fresco tritato
sale
olio di girasole bio
1 vasetto di yogurt greco

Per prima cosa sbollentate le patate, poi pelatele e tagliatele a pezzetti. Mettete nel wok due cucchiai d'olio, unite i semi di senape e cumino. Appena la senape comincia a saltare, unite la curcuma, il peperoncino, le foglie di curry e lo zenzero. Mescolate per un minuto, poi aggiungere i porri. Fare saltare qualche minuto, aggiungete le patate a pezzetti, il garam masala e il sale. Fate insaporire bene e unite infine i pezzetti di pesce. Fate cuocere pochi minuti, aggiungete lo yogurt, mescolate e servite con riso basmati.

20 commenti:

Liùk ha detto...

Io sono alle prime armi in cucina e cucinare a colori è ancora fuori dalla mia portata però ho aderito alla campagna di una rivista esponendo un badge e scrivendo un post non servirà a molto ma io sono con voi tutto l'anno:)e se qualcuno ti regala una mimosa sorridi please:)

k ha detto...

Stavo leggendo casualmente or ora il tuo post! bravo! Ora aggiungo il link!
Per la mimosa, dal 9 marzo va benissimo :-)

salsadisapa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fiordisale ha detto...

ma... ma.... ma è bellissima! una ricetta strepitosa, pensa che non ho mai fatto il pesce così.
BRAVA! e grazie per aver partecipato

salsadisapa ha detto...

kappa ho fatto un gran casino ed ho eliminato il mio commento! ancora non ho capito come ho fatto... :O comunque va beh, ero io qua sopra, che dicevo praticamente le stesse cose che ho scritto di là... ahahh scusa! così imparo a usare 2 computer insieme!
^_^ bacioni!

k ha detto...

oohh sara, mi piaceva il tuo commento,come pure il tuo post di là... E solo per questo ti perdono :-P


fiore: maddai! Non credevo esistesse un solo modo in cui non hai fatto il pesce! Devi rimediare :-) cmq grazie per avermi dato l'occasione di riflettere e scrivere due righe

baci fanciulle!

CoCò ha detto...

Bè K anch'io evito le cene tra donne con spogliarello incluso etc. però in effetti un giorno in cui ricordarsi dell'importanza di essere donna non è male,quanto al piatto il curry è la cosa gialla che mi viene in mente dopo lo zafferano, ottima scelta

lefrancbuveur ha detto...

buonissima la ricetta! come stai? spero bene!ciao
LFB

Spilucchina ha detto...

Davvero deliziosa questa ricetta!
E sul resto, che dire? Non posso che essere pienamente d'accordo.

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Anch'io non festeggio e devo dire che, insieme a san valentino, l'8 marzo è una "festa" che mi fa anche piuttosto rabbia, è lo specchio di quanto sia tutto diventato solo un imperativo a comprare, a far muovere denaro, perdendo di vista il vero valore di questa data.

Che profumo questo curry di pesce!

Scribacchini ha detto...

Eccola la cena per questa sera non di festa.Il merluzzo c'è e le spezie non mancano mai. E se filettando sfilaccio un po',tanto tu non vedi ;-) Smack. Kat

stelladisale ha detto...

anche io domani curry di merluzzo! e dahl... buona domenica!

bian ha detto...

molto aromatico...buono! :)

adina ha detto...

certo che te e stella andate ben d'accordo con queste indianerie eh? :-))) a londra pieno di posti indiani e asiatici... lo sapevo, ma adesso, che son più grandicella, ci ho fatto caso più che mai!

Excalibur ha detto...

Che voglia di provare questa ricetta! :)Un abbraccio

Ciboulette ha detto...

Io ho cominciato ad avere un rifiuto inconscio per la mimosa verso i 22 anni...in occasione della festa della donna feci recapitare a casa del mio fidanzato una bellissima rosa rossa, non me lo ha mai perdonato! Pero' da allora ha capito il messaggio, niente auguri ne' mimose :P ...nonostante questo, se ricevo gli auguri o la mimosa da qualche collega o amico, ringrazio per il gesto gentile, anche se mi sento un po' schiacciata..
Complimenti per il post, non si parla mai abbastanza della violenza e delle ingiustizie ancora troppo frequenti sulle donne!Ciao

Joynho ha detto...

Ciao, prima di tutto complimenti per il blog!
Se vi va, visto che sei esperta di cucina, volevo segnalarti una community che avevo in testa e che ho creato: www.cityfan.it …
Visto che ce ne sono pochi utenti esperti di cucina e capaci di dare un giudizio critico, potresti recensire i ristoranti e le pizzerie non per l’architettura e il servizio, ma per come si mangia!
Verrò a leggerti spesso, così ingrasso virtualmente!!!!
A presto!

erika ha detto...

mi piace!!!

elisa ha detto...

quest aricetta è sfiziosissima..brava, come sempre!!

miciapallina ha detto...

Pienamente daccordo.
Uomini o donne, e se la smettessimo di pensare "a cartelle separate" e ci rendessimo conto che siamo tutti indispensabili?
Amo il mio essere donna e non voglio essere un uomo!
Fosse mai!
Troppe però ne ho visto che a questo grido di falso potere sono accorse trasformandosi in uomini, o meglio, nella loro parte peggiore, come a confermare che per poter fare qualunque cosa dobbiamo essere come loro.
Meglio restare quello che siamo, tutti, perchè non siamo ne migliori ne peggiori, siamo complementari.
Si spera.
oi oi..... parto sempre in sordina e poi mi scaldo!
nasinasi k..... e spero che tu stia meglio!