11/09/07

Occhiate al timo e limone



"Bello! Però mi sta guardando..." Questo l'esordio del fidanzato non appena gli ho messo davanti il piatto con la cena. "Eh", gli ho risposto "mica si chiamano occhiate a caso". E in effetti, pure io col pesce intero ho, a volte, qualche problemino psicologico... Diciamo comunque che, al primo boccone,lo shock è stato ampiamente superato da entrambi. Queste occhiatine erano proprio buone e fresche! Dolci e profumate di mare :)

Ho sperimentato la cottura in padella (di solito i pesci interi li faccio in forno), visto che erano piccoline, e visto che l'occhiata ha carne magra per cui bisogna far attenzione a non cuocerla troppo, sennò diventa stopposa. Gli ingredienti poi, sono pochi ma buoni. Nel pancino dei pesci ho messo il timo di montagna raccolto con Lory, scorza di limone, pepe macinato e sale grigio di Guerande. Poi ho infarinato e messo in padella con un cucchiaio di burro (pure questo di montagna...grazie Lory!!) e ancora un po' di scorza di limone. Ho bagnato con mezzo bicchiere di vermentino, e cotto su entrambi i lati per un totale di 8-10 minuti.
Ho servito con patate al forno, pure loro profumate al timo.

12 commenti:

Lory ha detto...

Fammi dare un'occhiata va...e dopo questa pessima battuta :-)))il tocco del burro mi è proprio piaciuto,brava!

The Food Traveller ha detto...

buono!
A me il pesce intero non fa nessuna impressione, ma a mia moglie si. Quindi mi tocca pulirlo prima di portarlo in tavola e a me toccano le parti migliori (come le guancie).

max - la piccola casa ha detto...

Io molto spesso preparo i pesci in padella e vengono molto buoni: occhiate, orate, saraghi, mormore, chi più ne ha ne metta...

buona l'idea del burro!!

Adrenalina ha detto...

In effetti con si occhioni mette un pochino di timore...ma quanto doveva essere buono??!!!
Grazie per l'idea di cucinarlo in padella, io il pesce solo al forno e a volte se mi scappa il minuto diventa "asciuttino". Se tanto mi da tanto in padella rimane bello succulento :)

k ha detto...

@lory: e che burro! di questo ne basta davvero poco :)

@the food traveller: ma che buone le guance :PP

@max: in effetti è un ottimo sistema, Mormore... sa che non le ho mai mangiate? Devo assolutamente provarle!

@adre: in effetti,il controllo della cottura è più agevole. Se i pesci sono medio-grandi, magari tieni il fuoco abbastanza basso e copri con un coperchio. baci

Jelly ha detto...

Io ho lo stesso problema, tanto che non riesco a cucinare i pesci interi...mi guardano con quegli occhi!!! E allora mi accontento dei filetti.

anna ha detto...

Buono...il timo l'hai raccolto in montagna? Baci

elisa ha detto...

ah ah..mi hai fatto ridere tanto con l'esordio di questo post!!Molto buone queste occhiate..da provare..
Baci

Dolcetto ha detto...

K vorrei avere la tua abilità nel cucinare il pesce! Stamattina ho comprato una seppia e un polpo e sono già agitata all'idea di doverli cucinare stasera! Ora cerco da te qualche spunto...
Un bacione

adina ha detto...

tu e il pesce andate proprio a braccetto, vero? sai che cos'ho imparato da un'amica? nulla di che, per carità, però cuocere il pesce sopra le patate.. prendono un lieve sapore anch'esse.. al forno però. questo è in padella. :-))

k ha detto...

@jelly: capisco il problema, ma il pesce intero nasconde un sacco di parti buonissime :))
@anna: sì al pian della Mussa! Con le foglioline molto più scure di quello che si trova in Liguria, e profumatissimo :)

@elisa: pensa che il mio povero compagno non mangiava pesce prima di conoscermi...

@dolcetto: e io vorrei avere la tua nel cucinare i dolci. Facciamo dei workshop????

@adina: sì, sì, lo faccio sempre anch'io quando faccio il pesce al forno. Anche in questo caso è soprattutto un "contentino" al fidanzato, che adora le patate al forno! baci

Alex e Mari ha detto...

Intera o filettata, io quell'occhiata ora me la mangerei volentieri. Non sai quanto sia difficile trovare qui per me dei pesci freschi ed interi! Ma ora che si avvicina l'inverno li vendono i negozi di alimentari turchi (d'estate hanno il divieto di vendita del pesce ... boh). Ciao, Alex