05/05/08

Inforniamo?

paneintegrale5

farinatasparagi1

pizzallandrea1

Patate al forno, cake cavolettiano arancia e papavero, pissalandière, pane integrale, farinata. Ecco tutto quello che ho sfornato in 24 ore esatte esatte, vale a dire dal momento in cui - ieri sera - abbiamo collegato il nuovo impianto elettrico ed ho potuto inaugurare il mio forno! Cena, colazione, pranzo e ancora cena. Insomma, un vero sballo, dopo oltre un mese che non avevo il piacere di mettermi i guantoni da forno!

Essendo il mio whirpool nuovo nuovo, ho voluto provare un po' di tutto per testarlo, ed è stato amore alla prima infornata :-) Da domani, quindi, magari con meno foga, che bisogna anche lavorare ogni tanto, posso cominciare a fare sul serio (e questi croissants qui sono in cima alla lista delle cose da provare!).

Quello che è venuto meno bene è il pane (che pur stasera è stato spazzolato), ma lì il problema sono io, che col pane con ho trovato ancora il giusto feeling (ggrrr!). La farinata (con asparagi e grana nella foto, ma poi fatta pure normale e con pesto e brie) era fantastica, e pure la pissalandière che abbiamo mangiato a pranzo è stata parecchio apprezzata. Di quest'ultima vi lascio la ricetta, che non sarà certo quella originale (ne ho trovate tantissime in rete, fra cui quella di franci, ma poi ho fatto a modo mio), ma era buona lo stesso :-P

Pissalandière (cioè Pizza all'Andrea Doria, ma fatta a modo mio)

150g farina di grano duro
100g di farina 00
3 cucchiai di latte tiepido
12g di lievito di birra
acqua tiepida qb
1 cucchiaio d'olio
300-400g di pomodori freschi pelati
3 cipolle grandi
una decina di filetti di acciughe dissalate e condite con poco olio e origano
una manciata di capperi dissalati
una manciata di olive taggiasche denocciolate
1 peperoncino rosso
timo fresco o secco tritato
sale (8g per la pasta più due pizzichi per pomodori e cipolle)


Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido. Poi, procedete ad impastare come per una normale pizza, unendo l'olio, tanta acqua tiepida quanto serve, e il sale alla fine. Lasciate riposare fino al raddoppio. Nel frattempo cuocete le cipolle in poco olio, con il peperoncino e poco timo tritato. Non devono prendere colore, ma solo ammorbidirsi restando trasparenti.
Tritate la polpa dei pomodori, conditela con un goccio d'olio e poco sale e lasciatela insaporire.
Stendete l'impasto su una teglia unta d'olio (io ho usato la carta forno, ma la prossima volta non lo farò!), ricoprite con i pomodori, poi le cipolle, i capperi e le olive, e,infine i filetti di acciuga. Preriscaldate il forno a 220° e cuocete per circa 15-20 minuti.

34 commenti:

lefrancbuveur ha detto...

buone queste tue ricette genovesi! a presto e forza doria! (però almeno potevate battere la roma!)

Lory ha detto...

E chi ti ferma più adesso?
Ahahahahah vai e sforna ;-))

stelladisale ha detto...

eri proprio in crisi d'astinenza eh? bellissima la farinata con gli asparagi!
baci

k ha detto...

@lefrancbuveur: ma ciao! grazie (anche per il forza doria, anche se non seguo più nulla da anni, ormai) a presto :-)

@lory: hihihi, vedo che hai capito al volo :-***

@stelladisale: eh sì, ormai non ce la facevo più a stare senza .-P. Anche quella col pesto era ottima, ma non l'ho fotografata, uff...

Fra ha detto...

Bhè che dire sei tornata alla grande!
Buona giornata :)
Fra

Alex e Mari ha detto...

Mi ti immagino a infornare e sfornare una delizia dopo l'altra, dopo questa lunga astinenza da forno. Direi che la prova forno è superata. La pissaladière mi stuzzica non poco. Un abbraccio, Alex

Sere ha detto...

Evvai, eccoti dinuovo qua!!!
Devo esserti sincera, le tue ricettine mi mancavano tantissimo!!!
Resto in attesa della tua ricetta della farinata, se mi dai un'alternativa che non si attacchi alla teglia... ti strapazzo di coccole quando ti rivedo! ^_^
Smack

Saretta ha detto...

mamma mia che vulcano K!!!
Sei eccezionale, tutte ricette guduriosissimeeeee!
Ci sei mancata neh?
Baciotti
saretta
PS:ma poi in casa non avevi un clima tropicale con tutto sto sfornamento???!;)

k ha detto...

@fra: grazie! anche a te!

@alex: si era proprio buona, e avevo pure aciughe salate doc fatte da un pescatore di boccadasse :-)

@sere: a me (sia in una teglia antiaderente per pizza, sia nella leccarda del forno non si è praticamente attaccato nulla. Le dosi sono 1 litro d'acqua per 300g di farina di ceci + 8g circa di sale. riposo qualche ora e poi tanto olio nella teglia (ma ci va!diciamo 6 cucchiai per la leccarda grande e 3 per la teglia da pizza tonda) che va un po rimescolato con la pastella. Ho infornato a forno ventilato a 250° per circa 12-13 minuti. Ora penso ad una ricetta per il 26 luglio :-)

@saretta: ovvio, tra l'altro la cucina ha il sole diretto tutto il pomeriggio, però è stata una gran soddisfazione :-))

Lalla ha detto...

mammaaaaaaaaaa miaaaa l hai messo ai lavori forzati il nuovo forno?!?!?!
complimentoniiii anche io faccio spesso la pizza con le cipolle ma gli altri ingredienti nn li ho mai aggiunti... la prossima volta provo!
baci lalla

cuochetta ha detto...

Katia, che bello ritrovarti ad infornare... anche a me mancherebbe tanto il mio forno (ora ho i paninetti al pesto di MammaZan in forno!) ...

Volevo chiederti una dritta sulla farinata, è vero che deve riposare 12 ore prima di infornarla???
Forse sarà una domanda banale, ma ne ho voglia, ho la farina di ceci... ma sono una frana...

Un bacio e già grazieeeeeee
Anna

k ha detto...

@lalla: eh sì! ora mi dò dei limiti, sennò sai che bollette :-)

@cuochetta: ma ciao! Guarda, io sapevo 5 ore, ma diciamo che più la fai riposare meglio viene, però se la prepari adesso e la cuoci a cena sei tranquilla!! La mia ricetta la leggi qui sopra nei comment...
baci

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

mammamiaaaa! Katia, nonostante io abbia pranzato e anche appena fatto uno spuntino con la frutta mi hai fatto venire una voglia con queste delizie!
la farinata non l'ho mai fatta... è ora di provare...

Excalibur ha detto...

Il mio di forno arriva la prossima settimana..ma ancora non so che giorno di precisoooooooo non sai che voglia di pasticciare con calma nella mia cucina nuova fiammante!! Grazie per l'incoraggiamento e un abbraccio!

Uvetta ha detto...

Come ti capisco, anche io senza forno andrei in astinenza! bellissime ricette, tutte. Grazie mille :-)

salsadisapa ha detto...

evvaiiiiiiii si panifica!!!!!!!!!!! :D brava kappetta, sei tornata alla grande!

Dolcezza ha detto...

ahahah! Evvai! Finalmenteee non vedo l'ora di vedere tutto! un abbraccio!

campo di fragole ha detto...

Wow quante delizie!! La pissaladiere se non erro io l'ho fatto con le cipolle, pure tante erano e poi le acciughe...
Quanto alla farinata, incredibile mia cara, asparagi e parmigiano, mio marito svenirebbe solo a dirglielo. Qui non riesco a farla perche' la farina di ceci e' introvabile.... ho girato tutta Girona, pure nei negozi che vendono prodotti naturali... niente!
Un bacio e a presto!
daniela

campo di fragole ha detto...

Scusa ho appena letto che hai messo le cipolle anche tu.... Ho guardato tre volte e non l'avevo visto prima... ho bisogno di un paio di occhiali, sicuro :(
daniela

NIGHTFAIRY ha detto...

Che sfiziose!buone buone!

Sere ha detto...

Grazie K! Mi sono segnata le dosi, più la guardo e più mi viene voglia di provare!!! Ti farò sapere.. intanto.. aspetto! SMMMMMMMMMMACK e GRAZIE!

k ha detto...

@vale: beh, direi di sì!. Tra l'altro è velocissima e ti risolve la cena :-)

@excalibur: hihihi, vedrai che bello! E per l'impazienza non sai come ti capisco. Io finché non ho tutto a posto (o quasi) non mi dò pace!

@uvetta, salsadisapa, dolcezza: grazie :-)

@campodifragole: non trovi la farina di ceci? Se vuoi te la spedisco... Per la pissaladiere: le acciughe erano poché perché temevo che al mio fidanzato non piacessero. Invece gli sono piaciute, quindi la prossima volta ne metterò di più!

@nightfairy: grazie!

@sere: prova e fammi sapere. Ho una prima cosuccia per te. Appena riesco, posto. baci!

franci ha detto...

Mi ispira tutto un sacco! complimenti a te più che al forno :-P
baci

elisa ha detto...

Cara K, ti faccio innanzitutto gli auguri per la nuova casetta, il nuovo forno e tutto il resto, purtroppo mi è saltata la connessione internet e non son potuta passare prima..e poi meraviglia!!!Quante cose squisite hai preparato???
Un bacione

adina ha detto...

katia, è che non ho tempo di stare a guardare tutti i blog ora, ma son passata di qua e ho visto queste fantasticherie che non ho potuto non scrivere due righe! più di tutte mi piace la farinata con questi ripieni!! ma che fichetta sei?? t'è venuto tutto bene! pure da lory devo passare, ho visto certe cosucce ierisera.. ma no time, ora scappo, torno dopo!!!

Liùk ha detto...

come ti invidio, il nostro forno ha tanti anni quanti il nostro matrimonio.... 20 il prossimo settembre e non è più quello di un tempo:)
Da buoni liguri ci arrenderemo solo quando morirà

fiordisale ha detto...

per un solo istante mi sono rivista, quando mi è arrivato il nuovo forno. ero in preda ad una specie di frenesia che mi impediva di stare lontana dal forno (acceso).
Ma che belle cosette, sei stata bravissima. Ho visto pure il mio stesso giro vacanziero, lato mare, che effetto strano:)))
vabbè cmq su certe cose è mille volte meglio il levante, né?
Prossima volta vengo pure io.
Adesso è tutto a posto, finiti i lavoretti?

cinnamon e ... ha detto...

ce la dai la ricetta del pane nero? Sembra proprio buonissimo.
ciao
simona

Carla ha detto...

Mamma mia che cose belle e buone che hai sfornato! Una più buona di un'altra!
Complimenti O_O
Bye Carla

Adrenalina ha detto...

Non passo per due giorni da te e guarda cosa mi sforni!!! Si vede che eri in astinenza da forno!!! Grandiosa! Come sai la pissaladiere l'ho fatta anche io e sai anche la variazione, ma grande che l'hai fatta così la prossima volta uso la tua ricetta la pasta!!! Se mi permetti ti cito quando posto la mia. Baci

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

voglio fare la farinata, ma siccome non l'ho mai fatta mi dai un chiarimento?
gli asparagi li scotti prima e poi metti tutto insieme nel forno?

k ha detto...

@valeria: eccomi. sì, sì li scotto qualche minuto. Poi li metto sotto l'acqua fredda. Io li ho tagliati a metà per lungo (la farinata è sottile) e poi casomai li fai a pezzetti (ma se li lasci interi sono + decorativi). Occhio alla temperatura del forno (deve essere al massimo e caldissimo), al sale (la farina di ceci ne richiede un po') e all'olio che deve essere abbondante...
fammi sapere e ... buona farinata!

Liùk ha detto...

io ho la leccarda da un litro e dopo prove e controprove metto 60 grammi di olio evo prima di versare il luquido

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

Ok registrato tutto, anche il suggerimento di Liuk (grazie!)... vi farò sapere... spero di non combinare pasticci :oP