26/09/07

8 cose su di me


Gaietta, Loste e Tulip mi hanno invitato a questo meme. Scopo del meme è raccontare otto fatti "miei", e invitare altre 8 persone a fare lo stesso. Cominciamo:


1) Non mi sono mai piaciuti panettoni e colombe. A me, da piccola, piaceva solo il pandoro e per farlo capire ai miei genitori, davanti ad un panettone mi limitavo a asportare chirurgicamente tutta la copertura di zucchero e mandorle (ovviamente non solo della mia fetta), con il risultato che quel panettone non poteva essere più servito ad eventuali ospiti. Il peggio, però, accadeva quando sulla tavola compariva il panettone genovese, che non ha copertura, ma ha una golosissima farcitura di uvetta e pinoli. Lo scempio natalizio era comunque garantito.


2) Sempre da bambina, non mangiavo il formaggio. Ma mi piacevano da impazzire le croste: dalla fontina ai pecorini di varia stagionatura, non appena rimanevano sul piatto dei miei, io le rubavo e le divoravo, con o senza cera, al punto che mia madre doveva togliere le croste prima di mettere in tavola i formaggi, per timore di germi, conservanti e quant'altro. Quando poi, è arrivato in casa il forno a microonde è stata l'apoteosi: potevo "domare" anche le durissime croste del parmigiano, che sono diventate le mie preferite! Solo molto più tardi ho scoperto che le croste di parmigiano sono anche meglio se messe nel minestrone. Adesso che il formaggio lo mangio, le croste le tengo per ultime, come il boccone più prelibato!


3) Ho fatto la comunione in prima elementare. Mi ricordo che le insegnanti di catechismo ci dicevano che non bisognava assolutamente masticare l'ostia, perché era il corpo di Gesù. Accidentalmente, alla prima comunione l'ostia mi rimase attaccata al palato, per cui per forza dovetti staccarla e masticarla... Ricordo che sono uscita dalla chiesa che piangevo, convinta di aver commesso chissà quale peccato. Probabilmente è lì che ho deciso che sarei diventata atea: non si può credere e amare qualcosa o qualcuno che ti terrorizza!


4) Ammiro tantissimo la professionalità dei camerieri, e il distacco (professionale, appunto) con cui riescono a gestire le situazioni più assurde. Io, appena laureata, ho fatto la cameriera per qualche mese, in un ristorante di medio livello della mia città. Medio livello, dal più punto di vista, significava pieno di signori e signore "bene", assolutamente insopportabili. Una sera, però, un noto manager genovese venne a cena al ristorante con la sua "fidanzata" thailandese (che non parlava italiano) e con alcuni "amici", con cui continuavano a scambiarsi battute tutt'altro che galanti sulla signorina in questione. Servendo al tavolo, alla decima battuta che sentivo, ho avuto un gesto di stizza. Il mio capo la sera mi ha ripreso, e io mi sono licenziata.


5) Sono sempre stata maniacale e smisurata con qualsiasi cosa mi abbia appassionato: lo studio, la politica, gli hobbies. Finché non ho raggiunto un obiettivo o un dato livello di conoscenza, non ho vie di mezzo: leggo solo di quell'argomento, parlo solo di quello e la mia vita prende a ruotare intorno a questa passione. Fino a che non si esauriscono gli stimoli e guardo oltre, senza troppi rimpianti. Gli amici che mi conoscono bene, sorridono e comprendono. I "conoscenti", invece, paiono perplessi quando li incontro per strada e attacco a raccontare di quello che sto facendo in questo momento. Credo che per loro sia come incontrare ogni volta una persona nuova. Io, ormai, ho fatto pace, con questo lato del mio carattere. In passato lo consideravo un difetto, dovuto al fatto che non avevo mai capito sul serio chi ero e cosa volevo fare della mia vita. Adesso, semplicemente sembra di aver già vissuto tante vite diverse in una vita sola.


6) Credo di avere una specie di sesto senso nel capire non le persone, ma le mie affinità elettive con alcune di esse. Lo sento a pelle, rapidamente, e mi sono accorta di recente che queste sensazioni permangono anche se le persone non le conosco de visu, ma leggo i loro post e le loro mail.
Mi è successo questo con Lory. Quando sono andata a trovarla, a giugno, non la conoscevo. Io non sono affatto una persona supersocializzante che deve per forza "vedere gente" per passare una serata. Qualcosa, però, mi diceva che stavo facendo la cosa giusta. Quando sono scesa dal treno e lei, pur emozionata quanto me, ha attaccato a parlare ininterrottamente per tutto il viaggio fino a casa, ho capito che non mi ero sbagliata, e che saremmo diventate amiche.
Adesso, ho questa sensazione forte, con almeno una o due altre blogger. Per la conferma devo aspettare ancora un po', ma sono molto convinta di non sbagliare.


7) Dopo la mia prima crociera invernale in barca, sono uscita di testa. Ho comprato un planisfero, l'ho appeso in salotto e ho cominciato a tormentare il mio compagno per fare il giro del mondo in barca a vela (!)
Sono andata avanti, serissima, con 'sta storia per alcune settimane, fino quasi a litigare sui massimi sistemi (il senso della vita, l'etica del lavoro ecc...)
Non è che adesso abbia cambiato idea, ma invecchiando di un anno sto cercando di diventare più paziente. Ma prima o poi...


8) Domenica scorsa ho fatto la mia prima regata in barca a vela, una regata fatta per amore, anche perché la regata era significativamente una Lui/Lei (!).
In precedenza mi ero sempre rifiutata di fare regate perché mi dicevo e dicevo di non sopportare le competizioni agonistiche, fatte solo – a mio dire – per far scaricare ai maschietti un eccesso di testosterone :-P
La regata però è andata molto bene e ho passato buona mezza giornata a vantarmi con gli amici del risultato, a scrivere su forum di vela e a fare i calcoli dei tempi... perché se non avessero spostato quella boa senza avvertire i concorrenti, potevamo arrivare primi anziché terzi, e quello str..... della barca blu, se lo incontro lo strozzo, e.... però siamo arrivati primi di classe e soprattutto siamo arrivati davanti a....
Basta così poco, a volte, per buttare a mare le proprie convinzioni!

Adesso rifilo questo meme a: Alex, Apprendistacuoca Stelladisale, Elisa, Elisa, The food traveller, le franc buveur, Max

27 commenti:

Lory ha detto...

Lo sapevo che ti avevo stordita,ma la cosa più preoccupante è che secondo me nn ti sei ancora ripresa!!!!
Ti voglio BENONE e lo sai!!! :-))

Alex e Mari ha detto...

Non ti odio!!!! E poi lo trovo un meme carino, meglio di quelli con le domande imposte.Cmq ho bisogno di un po' di tempo. Bello leggere un po' di noi. E bello vedere te con il tuo mare! Un bacio, Alex

stelladisale ha detto...

ok ci sto già pensando, e non ti odio neppure io :-))
oohhh le croste del parmigiano nel minestrone, come mi piacciono...

apprendistacuoca ha detto...

domani lo faccio, promesso!

con questo meme che fa il giro ci conosceremo tutti un po' di più, divertente!

baci

apprendistacuoca ha detto...

PS: mi ha fatto ridere tantissimo la storia dello scorticamento del panettone e subito dopo quella delle scorpacciate di croste di formaggio...la mia sorellina ha tendenze simili alle tue...

Scribacchini ha detto...

Leggendo la n° 5 mi sono detto: ma questa è la mia Kat...
Poi sono andato a vedere il profilo completo e... gemelli anche tu!
e dire che non credo ai segni zodiacali :-)
Remy

k ha detto...

@lory: mi commomuovo un po' quando penso a quella giornata... tvb :*

@alex: hihihi, meno male. In fondo è divertente, anche se richiede un pochino di tempo... Non vedo l'ora di leggerti!
Baci

@stelladisale: fiuu! Eh, infatti non sono rimasta vegana a lungo :-)

@apprendistacuoca: brava! che ormai vado in giro per i blog...ad aspettare che tutti lo facciano. A volte, pubblicare e leggere ricette mi sembra un po' limitativo... E bello conoscere un po' di più le persone con cui chiccheri tutti i giorni, soprattutto con un meme simpatico come questo :-)

@Remy: in effetti, noi gemelline siamo un po' "totalizzanti" finché una vocina
ci dice che ne vale la pena :P
ciao e grazie e di essere passato :-)

The Food Traveller ha detto...

Domani lo faccio e visto che sono in Italia lo faccio in Italiano!
Prima o poi il mio blog diventa bilingue.

k ha detto...

@the food traveller: ma GRAZIE!!! E faccio pubbliche scuse per la mia ignoranza linguistica, ma faccio parte della generazione di trentenni che ha fatto il classico e studiato solo il francese... Con le ricette me la cavo, ma i tuoi raccontini proprio me li perderei, e sarebbe un peccato. 'notte

Elisa ha detto...

Ahahah, e te pareva! Devo proprio? Quanto tempo ho? :))

Alcune immagini le hai rese cosi' vive tipo panettone, crosta di formaggio, ostia! Ti immagino! Quella dell'ostia allucinante, e` proprio vero cavolo...spero che in questi ultimi anni sia un po' cambiato l'approccio alla religione, poi le scelte restano, ma certo che il Cattolicesimo ha sempre un po' soggiogato i credenti.

P.S. io al panettone toglievo la frutta candita perche' la odio.
P.P.S. Spero di non deluderti, in nessun senso ;)

Elisa ha detto...

Ci ripenso...come i cornuti :)

Certo che 8 cose sono tante, tempo fa me ne avevano chieste 5 e avevo gia' esaurito le scorte, mi tocchera' andare moooolto indietro nel tempo :)

k ha detto...

Vale anche - e soprattutto per te (che so che hai poco tempo) - il non mi odiare!!
E, soprattutto, fallo se ti va e quando hai tempo. Intanto mi sono letta le 5 cose e, tranne l'arte (per obiettiva ignoranza in materia) condivido molto tutto il resto... Un bacio

Tulip ha detto...

anche io odio il panettun...
sempre e solo pandoro per me!!
bacetti

elisa ha detto...

Ho trovato 2 cose in cui sembrava che parlassi di me: 1.le croste di formaggio!Le adoro nel minestrone e faccio in modo di pescarle per trovarmele nel piatto. 2. i panettoni e le colombe:fosse per me le industrie che le producono fallirebbero..hanno sempre quel sapore industriale..non mi piacciono proprio!
Complimenti per la regata e grazie per l'invito..ma l'ho già fatto!Passa a dare un'occhiata!
Baci K!!

k ha detto...

@tulip: in realtà ora non amo nenache più quello, ma almeno lo mangio... baci :*

@elisa: Beh, l'importante è che tu l'abbia fatto, (e io letto :P). baci

Liùk ha detto...

sul punto tre credo abbiamo la stessa idea.. ma sul punto 8 l'agonismo roba da uomini? ehehe vedremo.... ps non ti far vedere da me scorticare un pandolce genovese ne avrei a male:)

Dolcetto ha detto...

L'1, il 2 e il 5 avrei potuto scriverli io.... per il resto: che invidia la barca a vela! E in effetti è vero: i camerieri sono davvero superiori a tante cose, sono proprio da ammirare!

lefrancbuveur ha detto...

ho risposto al tuo meme.
a presto
lfb

k ha detto...

@liuk: infatti proprio non lo compro. E, se mai, ci incontreremo, non portarlo mai come dolce :P

@dolcetto: sì, sì, ma ora arriva l'inverno... e pure la barca sarà meno entusiasmante :/

@lefrancbuveur: bravo, arrivo!

loste ha detto...

Io tornerei ad insistere su quella cosa del giro in barca intorno al mondo :)) ... Tanto per evitare il rischio di rimpiangerlo.
Ciao Loste

k ha detto...

@loste: Non pensare che abbia mollato la presa! E' che ora la prendo da un lato "tecnico" che si chiama "Van de Stadt 34", una barca in acciaio o alluminio, progettata per l'oceano. Certo, non partiremo domani, ma partiremo ;-)

loste ha detto...

Grande !!!
non avevo dubbi. Se ti interessa c'è un 36 ormeggaito in olanda ,
al costo di un mezzo appartamento.
Da lì è un po' come fare la Vandée Globe no?! ;)
Loste

k ha detto...

Questa è la barca giusta :-) Che il 36 putroppo non sta nel nostro ormeggio. Tra l'altro, in Spagna, non ci sono mai stata. Ma ce ne sono molte altre: in Francia, Belgio, Danimarca...
In Italia no, che ormai fan solo barche fighette, tutte uguali...
Cmq grazie a te si preannucia un'altra giornata con la testa fra le nuvole o, meglio, fra oceani e isole lontane :-)

massimo.b ha detto...

Cioè, sai cucinare, sai fotografare, e scrivi pure benissimo. Sei del nostro stesso pianeta?

k ha detto...

@massimo: in realtà, mi limito a pasticciare con tutte e tre le attività in questione...
In ogni caso, i complimenti fanno bene all'umore, quindi: grazie :-)

Adrenalina ha detto...

Bellissimo il racconto dell'ostia soprattutto considerando che è il motivo che ti ha fatto diventare atea. A me invece ci sono voluti 5 anni dalle orsoline, una guerra :(
Anche io come te adoro le croste dei formaggi, soprattutto quella del parmigiano nel minestrone!!!
E come sempre ti dico CHE INVIDIA la barca!!
Un bacione riccia ;)

k ha detto...

@adre: certo, poi si sono aggiunte altre cose... però quell'episodio non l'ho mai dimenticato, e la sua influenza sicuramente l'ha avuta.
E la barca... uff ora abbiamo il motore rotto. Ma tra poco vado alla premiazione della regata!!!
un bacione