04/12/07

Una confettura davvero speciale

confetturazuccacardamomo

Oggi è un gran bel giorno per me. Stamattina è arrivata una telefonata, inattesa quanto liberatoria. Mio padre finalmente domani esce dall'ospedale. Dopo un intervento d'urgenza e due settimane di domande senza risposta, dopo una notte a guardarlo respirare dietro la maschera d'ossigeno, dopo le paure e le ansie per il futuro, dopo le incazzature su come funzionano gli ospedali pubblici, anche questa è passata. E posso finalmente tirare un sospiro di sollievo. Certo, come sto imparando in questi anni, i genitori invecchiano e noi non possiamo farci niente. Ma fa un certo effetto ammettere che le persone che ci hanno sostenuto e fatto crescere fino a ieri, adesso improvvisamente – sempre troppo improvvisamente - sono vecchie, magari malate, e che tocca a noi essere forti per sostenerle. E noi non sempre ci sentiamo preparati a questo compito.

Comunque basta con i discorsi tristi, Oggi è una giornata allegra, e la telefonata della mia mamma è arrivata proprio mentre stavo preparando la confettura di zucca al cardamono di Tuki. Quando ho visto la sua foto ho deciso che dovevo farla assolutamente.
Rispetto alla sua ricetta ho sostituito la scorza di limone con quella d'arancia. E' veramente ottima. Peccato che avessi solo mezzo chilo di zucca, per cui non ho nemmeno sterilizzato i vasetti. Metà è finita in crostata, e l'altra direttamente in frigo per un consumo rapido, magari ad accompagnare un buon pecorino siciliano.
La piccola crostatina della foto era per mio papà. Pensavo di portargliela domani in ospedale. Invece se la potrà gustare a casa sua, seduto sul suo divano, magari davanti ad una partita di calcio, coccolato dalla mia mamma :-)

34 commenti:

cuochetta ha detto...

Katia un abbraccio enorme a tuo papà... vi auguro di passare giornate più serene d'ora in poi!
A te un bentornata... e con questa bellissima marmellata (che ho notato già da TUKI)... come scrivevo a lei io l'ho fatta con Zucca e Zenzero ma non mi ha soddisfatta, proverò la "vostra"!

Anna

adina ha detto...

eh.. sospettavo un qualcosa di simile!! solo un abbraccione e tanta forza al tuo papà!! che non è fcile affrontare certi momenti, ma serve solo forza!!

Tulip ha detto...

Bentornata Katia!
Sono davvero contenta che tuo padre stia meglio, conosco purtoppo benissimo l'ansia che hai provato, e il sentimento che ti ha acocmpagnato.
TI abraccio e mi rallegro con te pensandoti mentre prepari la tua bella crostata!

ciao

maricler ha detto...

Bentornata Katja. Mi dispiace davvero per le paure che starai vivendo in questi giorni, e immagino bene l'ansia. Rimedi non ce ne sono, però ci sono nuove angolazioni, nuove solitudini, nuove ricerche che spero non siano tutte brutte. E consolati che almeno a te le ricette vengono bene anche in questo brutto periodo: io che sono un po' esaurita si vede tantissimo nel cibo che preparo, e infatti delego... Buone cose, rimettiti presto e che piacere leggerti

Lory ha detto...

La zucca in marmellata nn l'ho mai provata,io ho finito adesso di preparare le gelatine così domani vedrai in anteprima ciò che ti ritroverai nel cesto ;-))
Per il resto,lo sai ;-))

stelladisale ha detto...

due belle notizie! che tuo papà sta bene e che sei tornata alla grande,
la confettura di zucca è l'unica che faccio sempre, ma con la vaniglia, la stavo proprio fotografando oggi, proverò anche questa, baci

k ha detto...

@cuochetta: grazie! Provala, questa marmellata, però la tua con lo zenzero mi incuriosce... Che aveva che non andava?

@adina: eh :-( E non è il primo ospedale che frequento quest'anno (ma il quarto, direi...). Però adesso, vorrei pensare solo ai regali di Natale!

@arianna: è brutto davvero... perché di fronte a queste cose ti senti impotente... Cmq, è andata, e ora speriamo di stare tutti un po' tranquilli. Un abbraccio

@maricler: purtroppo io non posso delegare, che ema è un angelo, ma in cucina è un disatro. E in questo periodo di ciofeche ne ho fatte un mucchio pure io. Però oggi, evidentemente, c'era qualcosa nell'aria :-)

@lory: sìiiii le tue gelatine!!! Ma la mia mail (la seconda) di ieri l'hai ricevuta?)

@stella: grazie! Zucca e vaniglia? io adoro la vaniglia... ora vengo a cercare la ricetta!

Liùk ha detto...

ti capisco un mucchio

cuochetta ha detto...

Katia... è che forse l'ho cotta troppo poco... è venuta troppo liquida e per nulla addensata

le proporzioni sono
700g zucca
300g zucchero semolato
2 cucchiai di zenzero in polvere

sarà... c'è anche il fatto che avevo poca pazienza... ero in partenza!

k ha detto...

@liuk: :-*

@cuoché: strano... Io ho fatto cuocere trenta minuti. In proporzione c'era più zucchero (250g per 500g di zucca), ma una volta fredda si è addensata giusta. Certo se la vuoi meno dolce... Forse puoi provare ad aggiungere un pezzo di mela, ma dovresti chiedere a Lory che è la superesperta in marmellate!
buona serata :-*

lefrancbuveur ha detto...

di che squadra è tuo padre? della samp come te? un abbraccio anche da parte mia!

Dolcezza ha detto...

ti capisco Katia, io non sono ancora del tutto cresciuta ma ho dovuto affrontare situazioni simili con i miei genitori. Per fortuna, come anche per te, le cose si sono risolte per il meglio, e questo deve servirci a farci ricordare quanto siamo fortunati! La tua confettura sembra ottima, anche io voglio provare a farla presto!
Un abbraccio forte, a te e tuo papa'!

Alex e Mari ha detto...

Katia, che bello leggere questo post. Sono davvero felice per te e ovviamente per tuo padre. Anche io purtroppo so come ti sei sentita ed è proprio per questo che ora sono tanto contenta per voi.
Bello rivederti ai fornelli. Un abbraccio forte e sincero, Alex

The Food Traveller ha detto...

Belle notizie! Un sospiro deve essere stato ricevere la telefonata!

Bella anche la confittura ... prima o poi devi provarci anche io, ma prima le gelatine di Lory.

arancionissima ha detto...

ciao sono nuova...anche io provo le tue stesse sensazioni!
Certe volte ho paura di lasciare la città per tenere sempre tutto sotto controllo.
Cmq sono contenta che tuo papà stia bene.
Provero' la marmellata, di zucche quest'anno l'orto ne ha fatte tante!
Ciao Antonella

saretta ha detto...

Cavolo come sono contenta!Sia forse che dietro ad ogni lacrima si nasconda un sorriso?
Queste cose scaldano il cuore, sapere che una persona ricomincia vedere sereno è una delle cose + belle!
Indi un grande imboccallupo x il papi e tutto il resto..smack!
Io sono una fanatica della marmellata-composta di zucca:con cannella, cardamono, zenzero..una droga!
Beh, la zucca porta calore ed allegria..BENTORNATA!un abbraccio
Saretta

saretta ha detto...

Cavolo come sono contenta!Sia forse che dietro ad ogni lacrima si nasconda un sorriso?
Queste cose scaldano il cuore, sapere che una persona ricomincia vedere sereno è una delle cose + belle!
Indi un grande imboccallupo x il papi e tutto il resto..smack!
Io sono una fanatica della marmellata-composta di zucca:con cannella, cardamono, zenzero..una droga!
Beh, la zucca porta calore ed allegria..BENTORNATA!un abbraccio
Saretta

monique ha detto...

una bella, bellissima notizia!!coccolato così si riprednerà di sicuro molto presto..!un abbraccio

Adrenalina ha detto...

Bentornata Katia!! Un abbraccio grande a te e alla tua famiglia!
E' bello rileggerti, ma soprattutto è belle rileggerti serena :)

Anonimo ha detto...

Auguri di buona guarigione al tuo papá! Anche io in questi giorni mi sto rendendo conto che dobbiamo dare un po' delle nostre forze e del nostro sostegno a quelle persone che ci hanno aiutato a crescere e che ora hanno bisogno di noi!
Un abbraccio,
Ilaria

k ha detto...

Che bello leggere i vostri commenti. Grazie a tutti/e per il sostegno.

Purtroppo alla fine non l'hanno fatto uscire... Una piccola complicazione (che magari se i medici che l'avessero anticipata ieri ci avanzano di rimanerci troppo male). Spero bastino un paio di giorni :-(
Uff, forse a scrivere potevo aspettare di averlo a casa. Ma ieri ero davvero così felice che volevo condividere questa felicità con voi. Ok, ora ci si riarma di forza e pazienza...
Un abbraccio a tutti/e, e ancora grazie

CoCò ha detto...

Auguri al tuo babbo e forza K via le tristezze e buona preparazione

Dolcetto ha detto...

K sono contenta che questo brutto periodo stia pian pianino passando... E' proprio vero, più passa il tempo e più i genitori si indeboliscono e nascono i problemi di salute... Anche la salute dei miei inizia a tentennare, alcune cose sono risolvibili, altre no... non ci resta che rimanere loro accanto con il nostro affetto... anche se spesso ci manca la forza di affrontarli...
Spero che il tuo papi si riprenda del tutto, stringilo forte da parte di tutti noi!

elisa ha detto...

kkkkkkkk...vedo solo ora del tuo ritorno..inutile dire che il post precedente è mozzafiato!!
Questa marmellata dev'essere molto particolare..sarà un toccasana per il tuo papà..FORZA!!
Un abbraccio enorme
P.S:sono felice che tu sia tornata a condividere le tue emozioni con noi!!

stelladisale ha detto...

non l'ho ancora messa, sai che sono sempre in ritardo di una settimana, comunque c'è solo la bacca di vaniglia invece del limone e cardamomo, che bello rivederti in giro, per tuo papà capisco la delusione che abbiano rimandato anche se solo di poco

Gloricetta ha detto...

Questi momenti di apprensione per i nostri genitori sono proprio quelli che ci danno la dimensine del fatto che siamo cresciuti, che si sono un invertiti i ruoli. Ma il tuo bellissimo post precedente e questo che commento, mi fanno capire che sei ormai sei grande. Grande per affrontare la vita anche nelle sistuazioni negative trovando la forza di reagire. Bellissima gita a Portofino. Condivido la stessa passione per la Liguria fuori stagione. Baci Glò

Gloricetta ha detto...

Scusa i refusi ( che sono davvero tanti in questo commento)!!!!

bian ha detto...

Ciao Katia! beh... ancora un pò di pazienza...quanto sei dolce a parlarne con noi! :)

un abbraccio, di vero cuore...

fiordisale ha detto...

Sono veraemnte contenta che i nuvoloni si stiano diradando dal tuo orizzonte. E sono strafelice che potrai goderti le vacanze con i tuoi, io a suo tempo non ci ho riflettuto abbastanza, ma in effetti per un genitore, il più bel regalo di Natale è avere accanto i propri cari.


fiordisale

Ady ha detto...

Ciao Katia bentornata, capisco tutto quello che provi, sono due anni che ho vissuto un esperienza simile alla tua, ma purtroppo per me non c'è stato un lieto epilogo, ma non volgio parlarne ora per non rovinare la tua felicità leggendo un commento triste, sono felice per te e la tua famiglia!!!
Un abbraccio

Poesia di http://poesianotturna.splinder.com/ ha detto...

Sono davvero felice che tu sia tornata, e soprattutto che tuo papà stia meglio... sinceramente.
In bocca al lupo per tutto.

mariluna ha detto...

Ciao Katia, no, non mi conosci ancora, sono nuova nei blog. Vedo solo ora il tuo ed è bellissimo, mi dispiace per tuo padre,spero torni a casa presto. Ti capisco e comprendo la tua tristezza, io, vivo a 2000km di distanza,lontana dai miei genitori e l'angoscia di avere notizie non buone è presente, nel mio cuore, sempre, come è gia successo un po' di tempo fà, risolvendosi bene per fortuna. Le immaggini di Camogli mi hanno riportato al viaggio di ritorno dell'estate scorsa, lasciando la Calabria per tornare in Francia. Tanti auguri per tuo padre, un abbraccio Mariluna

Mariluna ha detto...

Mariluna

anna ha detto...

Un abbraccio forte al tuo papà...baci