27/10/07

Oggi

ieri

Certo la foto non è delle migliori, ma la preoccupazione principale, in queste situazioni, è che la macchina fotografica non si faccia una bella doccia salata. E io di docce salate oggi me ne sono fatte un tot, docce di un'acqua non ancora gelida, accarezzata da un sole che sembra inaspettatamente essere tornato a scaldare l'autunno. Sono le docce che fanno ancora piacere, anche se di capelli in ordine non se ne parla, e nemmeno di tornare in porto con i vestiti asciutti. Ma è presto per le cerate e i berretti di pile. Il sole splende e l'azzurro del cielo fa dimenticare le piogge e il freddo dei giorni scorsi.
E poi c'è la tramontana (30-35 nodi davanti a Voltri in questa foto) che da un lato è qui a ricordarci che l'estate è ormai un ricordo, ma dall'altro concede al sole di illuminare ogni cosa di colori intensi e caldi.
La tramontana è un gran bel vento. Soffia dall'autunno alla primavera segnando la fine di ogni perturbazione. E' un vento fresco e secco che ripulisce la città dalla tipica cappa di umido dello scirocco, colora il cielo di un azzurro intenso e trasforma il mare in una distesa di pecorelle bianche e spumose. Ed è un vento che dà nuova energia, nuova vita, e spazza via le noie del quotidiano e le piccole preoccupazioni.
Guardare il mare ed ascoltare il rumore del vento. Lascare la randa all'arrivo di una raffica, per ricazzarla un attimo dopo. Osservare il volo dei gabbiani e seguirli, perché se si stanno posando proprio lì vuol dire che ci sono dei pesci. Veder saltare una leccia di una decina di chili, e augurarsi che non abbocchi al nostro piccolo amo. Scorgere le cime innevate delle Alpi marittime, e pensare che l'inverno, visto dal mare, non sarà poi così terribile.
Veleggiare nel mare deserto, perché i motoschifi, i charter e i milanesi in questa stagione già in mare non ci vanno più.
E sognare di partire senza meta, con una piccola barca di nove metri e una gatta al seguito, per essere davvero un tutt'uno con questa immensa distesa blu. Che se poi ad una certa ora si rientra in porto, che c'è la lavatrice da stendere, la gatta da nutrire e la cena da preparare, non è un problema. Restano i capelli arruffati, il sale sulla faccia, e una sensazione di intensa felicità. Resta un sogno nel cassetto, custodito con cura, da tirar fuori quando sarà il momento, che sia tra dieci, venti o trent'anni.

23 commenti:

ffreefly ha detto...

...un pò ti invidio!
ma x ora mi accontento del godere delle emozioni che trasmetti.. :-)

buon mare

FF

Dolcezza ha detto...

che spettacolo!! mi manca tanto il mare..

anna ha detto...

Come ti invidio...vorrei esser lì a far docce salate....baci

Liùk ha detto...

i motoschifi.....per una che va a vela si ci sta:)

Elisa ha detto...

Che meraviglia! Meravigliose sfumature di blu. La foto da` perfettamente il senso della velocita` sai?
Ti auguro di realizzare il tuo sogno, Kathja...il piu' presto possibile. Un bacio.

Alex e Mari ha detto...

Che splendida foto!! Vorrei anch'io quel cielo blu ... che qui non si vede da una settimana! Ma non ti invidio ... soffro da morire il mal di mare :-)))) Bel post! Un abbraccio, Alex

k ha detto...

@ffreefly: grazie :-))

@dolcezza: io non potrei farne a meno.

@elisa: dovevi vedere le montagne innevate, ma la foto era poco a fuoco. Ieri era davvero bellissimo :-)) Grazie, chissà un giorno...

@liuk: ehm, capisco che non sia simpatico, ma quest'estate in costa azzurra li ho trovati davvero insostenibili e pericoli per l'incolumità dei bagnanti e dei sub. E non è divertente veleggiare tra le onde ripide provocate dai motoscafi a tutta velocità, che sembra lo facciano apposta a passarti vivino. Cmq, ovvio che è una generalizzazione. Anche i milanesi, mica sono tutti tronfi e incapaci di andar per mare (sennò dove lo metteremmo Soldini?), ma da buona genovese la battuta è quella lì :-PP (e chiedo scusa ad Anna ...)

@anna: vedi sopra :-PP e la meringata?

@alex: per il mal di mare ci sono ottimi cerotti, se una volta ti capita di passare da qui. Però i colori delle tue colline sono altrettanto belli!

stelladisale ha detto...

anche io soffro tremendamente il mal di mare, alex, dicono faccia bene lo zenzero, mah :-)

che bella foto, viene proprio voglia di mare, e di cielo pulito, deve essere una sensazione proprio bella, io che oltretutto ho il terrore dell'acqua (si lo so sono un disastro) preferisco vederlo dalla terra ferma ma deve essere proprio tutt'un'altra cosa starci in mezzo nel silenzio...

ciao un bacione

Giorgio ha detto...

Chi ha misurato sè stesso con un bel vento da 35 nodi di bolina... beh, alla fine arriva a pensare che mi manca Lory. Facciamogli gli auguri.

k ha detto...

@stellina. Ieri era bello anche da terra. E di mal di mare pare ne soffrisse pure l'ammiraglio Nelson. Però mi piacerebbe avere una "cavia" per provare lo zenzero... che dici? magari in primavera? con giubbetto salvagente e "lifeline" per restare ben attaccata alla barca?
Poi in fondo, mare o montagna (che mi pare tu sia come lory + per la montagna) l'importante è riuscire a trovare qualcosa che ci faccia uscire dal cemento e dallo smog delle città, e ci dia delle belle sensazioni, no? un bacio

@giorgio: non ho capito bene quello che hai scritto ma... sì sì Lory manca a tutti, ma direi che sta abbastanza bene e presto oline, vero Lory???

stelladisale ha detto...

in realtà a me piacerebbe di più il mare, forse proprio perchè sono nata più vicina alla montagna, non so, sentire l'odore, il rumore delle onde...
oddio già mi vedo, un'imbranata totale in barca, da morire dal ridere se va bene, però si, forse ci proverei :-)
baci

adina ha detto...

come dire... che il tempo era assolutamente magnifico!!!! che bello lì al mare, bello d'inverno, bello il suo profumo!! bel post!

Lory ha detto...

E tu potresti vedere le mie montagne innevate nèèèèè ;-(

Lory ha detto...

Ccidenti certo che sto bene,ma che devo fare, ringraziare Giorgio o fargli una pernacchia???...ahahaha

diamanterosa ha detto...

Le docce salate, noooooooo!!!! Comunque, fa parte del pacchetto. Noi partiremo giovedì, meta Costa Azzurra. ma dimmi, con 35 nodi, il micio, lo attacchi alla lifeline?:-)

k ha detto...

@stelladisale: allora è fatta! vedrai che ti diverti :-)) Poi, non è mica sempre così. Ieri siamo tornati in barca coi bimbi di ema (4 e 8 anni), visto che c'era solo un filo di brezza, e una giornata calda. Un vero relax!

@elena: grazie. Anche oggi non è mica male, uff, e invece il cielo tocca guardarlo dalla finestra. sigh!

@lory: eh immagino... bentornata!!!!!!

@diamanterosa: ciao laura! uuhh come vi invidio! anche noi dovevamo andare via qualche giorno, ma per lavoro non si può. Andremo a metà novembre. E la micia, con 35 nodi sta nell'apposito portagatta (leggi: cassetto portaguantini, incastrato tra lo scafo e il tavolo da carteggio, in modo che il rollio né unìeventuale strambata la disturbino! Il senso di adattamento della mia gatta è davvero stupefacente :-))
baci e buon vento
ps: sul cake ti rispondo sotto

Sere ha detto...

una concittadina...
Ciao!!!
Passa a trovarmi se ti va...
buon inizio settimana.
Sere

CoCo ha detto...

La tua foto mi ha ricordato la gita Camogli-Portofino dell'estate appena trascorsa che emozione!

Lory ha detto...

Ehiii...torno io e...!

elisa ha detto...

Che sensazione bella che si prova leggendo questo post!!
K..che fortuna che hai..io soffro il mal di mare e una barca a vela mi mette il terrore..
ma la tua descrizione è fantastica!!

il maiale ubriaco ha detto...

che bello sentir parlare di mare. un vero piacere leggerti.

Saluti

Re

saturnia ha detto...

mi hai fatto venire voglia di andare a fare una passeggiata al mare, che ho a pochissimi minuti di auto!! ecco, stasera vado a fare dolcetto o scherzetto in spiaggia!!

nataraja ha detto...

Ciao K, piacere di conoscerti, anche io amo il mare,abito a pochi passi, siamo coast to coast purtroppo qua nell'adriatico c'è quell'umidità che lì da voi manca.. il vostro ..con quel sole di fronte mi ha sempre fatto impazzire, i riflessi adamantini...wow..!!
ciao eva
nataraja-prasad